Interventi di consulenza e formazione per il miglioramento organizzativo

Questo tipo di interventi si pone l’obiettivo di migliorare il grado di conoscenza e di consapevolezza dei vincoli/opportunità del posizionamento competitivo e organizzativo dell’azienda.
In questo modo si intende pervenire all’individuazione condivisa delle leve di competitività su cui era opportuno agire per riformulare il sistema premiante aziendale.

Attraverso il coinvolgimento attivo di Responsabili aziendali, Rappresentanti sindacali e lavoratori, l’intervento:
a) approfondisce i vincoli e le problematiche connesse al posizionamento competitivo dell’azienda;
b) individua i problemi che possono generare situazioni di criticità operativa nelle diverse aree aziendali (progettazione, produzione, manutenzione, logistica, ecc.);
c) focalizza le determinanti e le modalità di rilevazione/misura dei costi, dell’efficienza e della qualità aziendale;
d) definisce i criteri di valutazione delle performance in funzione di una riformulazione del sistema premiante.

Il programma di lavoro prevede una fase preliminare di raccolta ed elaborazione di informazioni e una fase di formazione.

I Fase – Raccolta dati e punti di vista
Questa fase si propone di raccogliere informazioni, dati e opinioni sui temi inerenti gli obiettivi a) – d) mediante:
– colloqui individuali con Direzione, Management e le figure-chiave dei processi tecnico-produttivi aziendali (Responsabile commerciale/Direttore Tecnico, Responsabile Risorse Umane, Responsabile Controllo di gestione, Project Managers, figure con responsabilità di progettazione, produzione, manutenzione e logistica);
– focus-group con gruppi selezionati di lavoratori, della durata di mezza giornata ciascuno.

Al termine di questa prima fase viene organizzato un incontro con Direzione aziendale e Rappresentanti sindacali al fine di condividere i risultati dell’analisi e definire congiuntamente l’articolazione e la progettazione di dettaglio della successiva fase formativa.

II Fase – Formazione/confronto
L’approccio metodologico di questo tipo di interventi prevede una fase formativa rivolta a un gruppo ristretto di lavoratori, articolata in 6 incontri di 4 ore ciascuno in cui vengono approfonditi i seguenti temi:
a) ambiente competitivo e strategie dell’azienda (caratteristiche e tendenze dei mercati in cui opera l’impresa, implicazioni organizzative e gestionali delle strategie e delle richieste dei principali clienti, ecc.); i fattori di successo per l’azienda;
b) analisi e struttura dei costi e dei relativi driver; analisi del bilancio aziendale e dei principali concorrenti;
c) analisi delle determinanti organizzative e gestionali (flessibilità, orari, ecc.) su cui intervenire per recuperare efficienza e cogliere opportunità;
d) misure di produttività, efficienza, efficacia, qualità;
e) obiettivi, indicatori e meccanismi di funzionamento di un sistema premiante.

In questo tipo di incontri vengono limitate al massimo le “comunicazioni frontali”, lasciando invece spazio al coinvolgimento diretto e attivo dei partecipanti, che sono chiamati a confrontarsi con i consulenti, a individuare e proporre soluzioni, a sviluppare attività di raccolta ed elaborazione di informazioni anche nei periodi intercorrenti tra un appuntamento e l’altro.
In questo modo l’intervento può sviluppare un basic di competenze di analisi/diagnosi, da utilizzare nei cicli di problem solving, tipici del miglioramento continuo, in modo da focalizzare aree di recupero costi e sviluppo della competitività.

Al termine di questa fase è previsto un incontro con Direzione aziendale e Rappresentanti sindacali al fine di valutare e condividere i risultati dell’esperienza formativa e prospettare eventuali successivi interventi volti ad approfondire specifiche tematiche e a definire le modalità del processo di comunicazione e di estensione dell’iniziativa agli altri dipendenti dell’azienda.

Metodologie applicate: cost deployment, value stream mapping.

Consulente/Docente: Ermanno Dalla Libera, Istituto Poster

Torna su

Informazioni su: ' Interventi di consulenza e formazione per il miglioramento organizzativo' ?